DPC ampliata ai farmaci lettere b) e c) dell’art. 8 della legge 405/2001: occasione storica per il SSN

COMUNICATO STAMPA

Un contesto così propizio mancava da decenni. I mesi più bui della vicenda Covid hanno fatto drammaticamente emergere una necessità assoluta di sanità territoriale. Parlamento e Governo lo hanno compreso e stanno agendo di conseguenza”: questo il primo commento del presidente di Assofarm Venanzio Gizzi alla notizia dell’approvazione in Commissione Bilancio della Camera dei Deputati di una serie di emendamenti al DL Rilancio, che offrono la possibilità alle Regioni e alle Province Autonome di distribuire tramite le farmacie e con il meccanismo della “distribuzione per conto” i farmaci previsti dalle lettere b) e c) dell’art. 8 della legge 405/2001 che normalmente vengono distribuiti direttamente dalle strutture sanitarie pubbliche ai pazienti in assistenza domiciliare, residenziale e semiresidenziale e agli assistiti affetti da covid-19 in trattamento domiciliare.

Leggi tutto