20.5.21 – AUDIZIONE F.E.I. – Senato 14° Commissione – Effetti dell’entrata in vigore del Regolamento UE sugli idrossiantraceni

Giovedì 20 maggio alle ore 15.30, presso la 14° Commissione Politiche dell’Unione europea del Senato – Ufficio di Presidenza, il Presidente della Federazione Erboristi Italiani, Dott. Angelo Di Muzio ha partecipato all’audizione avente ad oggetto:

Effetti dell’entrata in vigore del Regolamento della Commissione europea sugli idrossiantraceni

Audizioni in videoconferenza, del Sottosegretario di Stato per la salute Pierpaolo Sileri, Direttore generale della Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e della nutrizione del Ministero della salute, dott. Massimo Casciello, e di rappresentanti della Federazione Erboristi Italiani (F.E.I.), nonché di FederSalus sugli effetti dell’entrata in vigore del Regolamento (UE) n.2021/468 della Commissione europea sugli idrossiantraceni.

La Federazione Erboristi Italiani –  F.E.I e il Settore FEI Produzione – Feder Botanicals Italia è da sempre in prima linea a tutela delle piante officinali, aloe, senna, frangula, rabarbaro, cascara e dei loro derivati contenenti idrossiantraceni, contro l’attuale Regolamento europeo che ne penalizza fortemente l’uso. Una normativa di cui chiediamo il ritiro in quanto i provvedimenti contenuti si manifestano contraddittori, discriminatori e incongruenti sia dal punto di vista applicativo che giuridico.

Proprio in questi frangenti, quando è a rischio la tenuta di tutto il settore erboristico e degli integratori alimentari è necessaria  una forte adesione all’Associazione di categoria che rappresenta le erboristerie italiane, buona parte delle aziende di produzione e trasformazione e gli studenti e i laureati in Scienze Erboristiche e denominazioni affini, per cercare di porre fine ad un modo di fare della Commissione europea inteso a vietare eccedendo qualsiasi principio di precauzione e di proporzionalità, piante officinali di largo e consolidato utilizzo, penalizzando e impoverendo soprattutto il nostro Paese di preziose risorse vegetali a vantaggio di altri settori, come il farmaceutico e il liquoristico. Questo proprio non ce lo possiamo permettere.

Tutto il nostro settore sarebbe il primo a non utilizzare piante e derivati dannosi per la salute qualora emergessero dati scientifici inequivocabili. E non è questo il caso!

Ringraziamo il Sottosegretario di Stato per la salute Sileri e il Dott. Casciello, Direttore generale della Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione del Ministero della salute, per l’assoluta convergenza con le Associazioni di categoria presenti e per l’impegno pubblicamente assunto per la difesa a livello comunitario delle piante contenenti derivati idrossiantracenici .

Dott. Angelo Di Muzio

Presidente Nazionale F.E.I.

Federazione Erboristi Italiani

Vice Presidente Federsalute

Confcommercio Imprese per l’Italia

I contenuti completi dell’audizione in formato video con l’intervento della F.E.I. sono raggiungibili attraverso i link di seguito indicati:

Link per visione dell’evento a qualità normale:
https://webtv.senato.it/4621?video_evento=197601

Link per visione evento in alta qualità:
https://webtv.senato.it/webtv_comm_hq?video_evento=197601

20.5.21 – AUDIZIONE F.E.I. – Senato 14° Commissione – Effetti dell’entrata in vigore del Regolamento UE sugli idrossiantraceni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.