FEI – 27.5.20 – Conferenza delle Regioni e delle Province autonome – Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive 25 maggio

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato, lo scorso 25 maggio, l’aggiornamento e l’integrazione alle “Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive”.

Rispetto alla precedente versione, recepita nell’Allegato 17 del DPCM 17 maggio 2020, sono state aggiunte le schede relative ad ulteriori  settori.

Deve essere evidenziato che tutte le indicazioni riportate nelle singole schede tematiche devono intendersi come integrazioni alle raccomandazioni di distanziamento sociale e igienico-comportamentali finalizzate a contrastare la diffusione di SARS-CoV-2 in tutti i contesti di vita sociale. Al riguardo una importante novità contenuta nella versione aggiornata delle linee guida è l’indicazione di voler privilegiare la rigorosa e frequente igiene delle mani con acqua e sapone o soluzione idro-alcolica, sia per clienti/visitatori/utenti, sia per i lavoratori (fatti salvi, per questi ultimi, tutti i casi di rischio specifico associato alla mansione) rispetto all’utilizzo dei guanti monouso, in considerazione del rischio aggiuntivo derivante da un loro errato impiego.

Un ulteriore elemento di rilievo si rinviene nelle schede relative al commercio al dettaglio, ristorazione, servizi alla persona e uffici aperti al pubblico e strutture ricettive ove sono state introdotte soluzioni in linea con quanto proposto dalla Confederazione in una nota indirizzata alle istituzioni competenti.
Nella precedente versione delle linee guida vi era infatti una prescrizione che imponeva, nei fatti, l’obbligo di spegnimento per quegli impianti di condizionamento che non avessero la possibilità di esclusione totale della funzione di riciclo dell’aria.

Viene ora previsto che “Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria; se ciò non fosse tecnicamente possibile, vanno rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d’aria naturale e in ogni caso va garantita la pulizia, ad impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati, secondo le indicazioni tecniche di cui al documento dell’Istituto Superiore di Sanità.”

Commercio al dettaglio:
◦ è stato rimosso il riferimento alla vendita di abbigliamento per prevedere in generale che, nel caso di acquisti con scelta in autonomia e manipolazione del prodotto da parte del cliente, sia resa obbligatoria la disinfezione delle mani prima della manipolazione della merce. In alternativa, dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente;
◦ invece che alla disponibilità di “gel igienizzante per le mani” per il personale si fa ora riferimento a quella di una “soluzione idroalcolica per l’igiene delle mani”;

Nel rimandare alla lettura dell’allegato per le singole prescrizioni, si evidenzia che la versione aggiornata delle “Linee guida” della Conferenza delle Regioni è stata inviata al Presidente del Consiglio, al Ministro della Salute e al Ministro per gli Affari Regionali perché si possa procedere all’aggiornamento del DPCM del 17 maggio 2020 ai fini della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

FEI – 27.5.20 – Conferenza delle Regioni e delle Province autonome – Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive 25 maggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.